Hai bisogno di maggiori informazioni?

Si può sfruttare il super bonus per le caldaie a biomassa. La risposta è si.

Qui riportiamo le informazioni principali relative al super bonus.

Il super bonus fa riferimento al Decreto Rilancio n. 34/2020, convertito in Legge n. 77/2020, articolo 119 e successivi.
Decreto del Ministro dello sviluppo economico del 6 agosto 2020 (D.M. Requisiti e D.M. Asseverazioni). La legge di bilancio 2021 ha prorogato il Superbonus al 30 giugno 2022 (e, in determinate situazioni, al 31 dicembre 2022 o al 30 giugno 2023).
La detrazione è riconosciuta nella misura del 110% da ripartire tra gli aventi diritto in CINQUE QUOTE ANNUALI di pari importo.
Requisiti?
Salto di due classi energetiche o raggiungimento della classe più alta (A4)

Documentazione necessaria
- conformità catastale, urbanistica e agibilità dell’edificio interessato
- l’asseverazione da parte di un tecnico abilitato, APE pre e post intervento e la congruità delle spese sostenute e relativo computo metrico in relazione agli interventi agevolati. 
- solo in caso di sconto in fattura o cessione del credito: visto di conformità che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione rilasciato da CAF o commercialista.

 


Super bonus i soggetti ammessi

Il Superbonus 110% può essere richiesto per gli interventi effettuati da:

•Condomini
•Persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, arti e professioni
•Istituti autonomi di case popolari (IACP) e enti analoghi
•Cooperative di abitazioni a proprietà indivisa
•Organizzazioni non lucrative – Onlus
•Associazioni e società sportive dilettantistiche, per i soli locali spogliatoi

Possono fruire della detrazione anche:

•Inquilini
•Titolari di diritto reale sull’immobile (proprietari, nudi proprietari…)
•Familiari del possessore o del detentore del diritto di uso
•Conviventi di fatto

Immobili agevolabili

Il Superbonus 110% spetta per le spese sostenute dalle persone fisiche per interventi realizzati su un massimo di due unità immobiliari*, solo per quanto riguarda gli edifici unifamiliari.

Hanno accesso alla detrazione con aliquota 110% gli interventi effettuati su:

1.Edifici unifamiliari
2.Unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari, funzionalmente indipendenti e che dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno (ad esempio villette a schiera)
3.Unità immobiliari site all’interno di condomini o edifici composti da 2 a 4 unità distintamente accatastate
Sono esclusi dall’agevolazione del Superbonus 110% gli interventi effettuati in edifici appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 E A/9.

Interventi trainanti e limiti di spesa

Intervento Trainante Superbonus

Tipologia

Spesa massima

Isolamento termico

Unifamiliari

50.000 €

Condomini da 2 a 8 appartamenti

40.000 € per appartamento

Condomini > 8 appartamenti

30.000 € per appartamento

Sostituzione di impianti di climatizzazione

Unifamiliari

30.000 € incluse spese smaltimento

Condomini da 2 a 8 appartamenti

20.000 € per appartamento

Condomini > 8 appartamenti

15.000 € per appartamento

Sismabonus

Unifamiliari

96.000 €

Condomini

96.000 € per appartamento


SuperBonus – Interventi Trainati e limiti di spesa

Il Superbonus spetta anche per le spese sostenute per altri interventi, definiti secondari o trainati, che devono essere necessariamente eseguiti congiuntamente con almeno un intervento trainante.

Intervento Ecobonus

Detrazione massima

Spesa massima

Interventi su involucro (pareti, infissi, schermature solari..)

60.000 €

54.545 €

Sostituzione di impianti di climatizzazione con generatori a biomassa in possesso di certificato ambientale.

30.000 €

27.272 €

Sostituzione di impianti di climatizzazione con caldaie a condensazione

30.000 €

27.272 €

 

Sostituzione impianti di climatizzazione con pompe di calore

30.000 €

27.272 €

 

Sostituzione impianti di climatizzazione con apparecchi ibridi

30.000 €

 

27.272 €

 

Micro cogeneratori

100.000 €

90.909 €

Sostituzione scaldacqua con PDC per sola ACS

30.000 €

27.272 €

Pannelli solari per acqua calda sanitaria

60.000 €

54.545 €

 

Impianti fotovoltaici

Spesa massima

Impianto fotovoltaico connesso a rete

2.400 €/kW, 1.600 €/kW se ristrutturazione fino a max tot. < 48.000 €

Sistemi di accumulo

1.000 €/kWh e tot. < 48.000 €

 

Colonnine di ricarica

2.000 € edifici unifamiliari

1.500 € edifici plurifamiliari fino a 8 unità

1.200 € edificio plurifamiliari > 8 unità

Form

Compila il form per richiedere maggiori informazioni

Ho letto e accetto l’informativa relativa al Trattamento dei Dati Personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 artt. 13 e 14 *